X

Iscriviti alla Newsletter:
5% di sconto sul primo ordine!

Privacy Policy

Tampone fai da te: cosa sapere

Il Coronavirus non molla la presa. Nonostante un calo sensibile dei contagiati e un buon livello di vaccinazione il nostro paese è ancora in stato di emergenza. Il contagio continua a circolare in modo corposo, soprattutto a causa della variante Omicron. Ecco perché è necessario rispettare le norme sanitarie per evitare di essere contagiati. Ma come sapere se si è positivi? I tamponi fai da te sono soluzioni molto importanti, anche se bisogna conoscere nel dettaglio le loro caratteristiche. Ecco un approfondimento di Farma Valore.

 

Tampone fai da te Covid-19: cosa sono?

I tamponi fai da te per valutare la presenza del virus Covid-19 sono i cosiddetti test rapidi antigenici. La loro prerogativa principale è quella di consentire un auto valutazione della propria condizione immunitaria. In commercio troviamo due tipologie di tamponi rapidi: i tamponi nasali e i tamponi salivari. Essi si basano su un metodo immunocromatografico e rilevano eventuali antigeni nucleoproteici del Coronavirus.

I test rapidi sono un supporto molto efficace per una valutazione rapida e autonoma, ma non hanno senz’altro l’affidabilità invece garantita dai tamponi molecolari. In caso di sintomatologia il consiglio di Farma Valore è di fare un primo screen attraverso un tampone rapido e, in caso di persistenza dei sintomi, passare a un tampone molecolare per la conferma.

 

Come funzionano i test rapidi per il Covid-19

Il funzionamento dei tamponi fai da te è abbastanza intuitivo, soprattutto per quelli nasali, i più presenti in commercio. In primis si procede alla raccolta del campione attraverso uno specifico bastoncino ovattato inserito nella cavità nasale. In seconda battuta è necessario roteare il bastoncino in modo da raccogliere sufficiente materiale biologico. Terminata la raccolta si passa a posizionare alcune gocce del materiale su un apposito tester, attendendo poi l’esito.

Best sellers

Blog