Brufoli: i migliori rimedi

Cosa sono i brufoli?

I brufoli sono una comune manifestazione cutanea caratterizzata dalla formazione di piccoli rilievi cutanei di colore rosso contenenti pus, siero o sebo. Sono i segni caratteristici della acne e si formano prevalentemente su viso, collo, torace, schiena e in generale dove sono presenti numerose ghiandole sebacee e in corrispondenza dello sbocco dei peli.
La loro insorgenza dipende infatti da un processo infiammatorio su base infettiva che interessa le ghiandole pilo-sebacee e i follicoli piliferi.
Rappresentano un inestetismo fisiologico legato soprattutto alla pubertà, tuttavia, possono comparire in qualsiasi momento della vita, sia sulla pelle del viso che su quella del corpo.

Cause dei brufoli

Diversi sono i fattori che possono portare all'insorgenza di brufoli, tra questi principalmente una produzione eccessiva di sebo, l'utilizzo di prodotti non adatti alla propria pelle e talvolta squilibri ormonali. I brufoli possono essere causati, quindi, da una serie di fattori, spesso congiunti tra cui:

  • cause ormonali: l'acne ormonale è comune durante l'adolescenza, la gravidanza e la menopausa.
  • produzione eccessiva di sebo: il sebo è una sostanza grassa che protegge la pelle, ma quando viene prodotto in eccesso, può bloccare i pori e causare brufoli.
  • utilizzo di cosmetici o prodotti per l'igiene non adatti alla propria pelle: alcuni prodotti possono causare irritazioni e ostruire i pori.
  • lo stress: lo stress può causare un aumento della produzione di ormoni, che a loro volta possono causare brufoli.
  • l'esposizione ai raggi UV: rappresenta un fattore predisponente
  • stress psicofisico

Sintomi dei brufoli

I brufoli, e in generale l'acne, possono causare disagio oltre che a livello estetico anche a livello psicologico. Inoltre quando sono molto infiammati causano bruciore e dolore. Possono comparire in diverse forme, tra cui:

  • Brufoli sottopelle: questi sono piccoli bump rossi che si trovano sotto la pelle e possono essere dolorosi al tatto.
  • Brufoli giganti: questi sono brufoli più grandi e possono essere accompagnati da pus.
  • Foruncoli: questi sono brufoli infiammati e possono essere dolorosi. Brufoli sul mento, sulla fronte, sul collo, in testa, sulle guance, sul naso e sul labbro: questi sono i punti del viso in cui i brufoli tendono a comparire con maggiore frequenza.
  • Brufoli sul sedere, sulla schiena e sull'inguine: questi sono i punti del corpo in cui i brufoli possono comparire.

Brufoli durante la gravidanza

I brufoli durante la gravidanza possono essere causati dagli sbalzi ormonali. È importante parlare con il proprio medico prima di utilizzare qualsiasi prodotto per la pelle o assumere qualsiasi farmaco durante la gravidanza.

Brufoli nei bambini

I brufoli nei bambini possono essere causati dagli sbalzi ormonali durante la pubertà, ma possono anche essere causati da un'alimentazione non equilibrata o da una scarsa igiene della pelle. È importante parlare con il pediatra per capire la causa dei brufoli nei bambini e per trovare un trattamento adeguato.

Prodotti consigliati dal farmacista per la cura dei brufoli:

Rimedi contro i brufoli

I trattamenti contro i brufoli hanno lo scopo di favorire il ricambio delle cellule dell'epidermide, ridurre irritazione e prurito e contrastare l'infiammazione che vi è alla base.

I trattamenti topici prevedono l'utilizzo di lozioni, chiamate Micropeeling, che facilitano la rigenerazione cutanea. A seconda della gravità il dermatologo può poi suggerire l'utilizzo di acido retinoico e la terapia fotodinamica per alleviare l'infiammazione e prevenire le cicatrici.

Di seguito alcuni consigli per trattare e contrastare l'insorgenza dei brufoli:

  • Utilizzare un detergente delicato per pulire la pelle due volte al giorno
  • Utilizzare una crema idratante leggera per mantenere la pelle idratata
  • Utilizzare un prodotto esfoliante una o due volte alla settimana per rimuovere le cellule morte della pelle
  • Utilizzare un prodotto con perossido di benzoile o acido salicilico per combattere i batteri e ridurre l'infiammazione
  • Utilizzare una crema o un gel con vitamina A per promuovere la rigenerazione cellulare e ridurre la produzione di sebo
  • Utilizzare una crema con vitamina C per migliorare la luminosità della pelle
  • Utilizzare una protezione solare quotidiana per prevenire l'esposizione ai raggi UV che possono causare la formazione di nuovi brufoli
  • seguire una dieta non troppo ricca di carboidrati
  • garantire la buona salute di fegato e intestino (utilizzando periodicamente detossificanti epatici a base di carciofo, boldo, cardo mariano, come ad esempio Epakur e/o integratori di fermenti lattici quali Fermentix e Yovis)
  • Consultare un medico o un dermatologo per valutare, nei casi più gravi,  l'uso di farmaci come l'acido retinoico o antibiotici topici.

Rimedi naturali contro i brufoli

Esistono diversi rimedi naturali per combattere i brufoli:

  • L'aloe vera: questa pianta ha proprietà lenitive e antinfiammatorie che possono aiutare a ridurre l'infiammazione dei brufoli.
  • Il tea tree oil: questo olio essenziale ha proprietà antimicrobiche che possono aiutare a combattere i batteri che causano i brufoli.
  • La vitamina A: questa vitamina è importante per la salute della pelle e può essere utile per combattere i brufoli.
  • Il limone: il succo di limone può essere utilizzato come tonico per la pelle, poiché ha proprietà astringenti e antibatteriche.

Stai cercando un prodotto specifico?

Scopri la nostra selezione di farmaci da banco.

VAI AI PRODOTTI

Come prevenire i brufoli?

In generale mantenere una buona igiene della pelle e seguire una dieta equilibrata possono aiutare a prevenire la comparsa dei brufoli. In particolare è importante seguire una dieta a basso indice glicemico, riducendo il consumo di dolci, bevande zuccherate, pasta, pane e affini, ridurre al minimo latte e derivati e privilegiare cibi ad alto contenuto di acidi grassi omega 3 (salmone, noci, semi di lino), antiossidanti (tè verde, spinaci), vitamina C (arance, kiwi, pomodori), vitamina E (noci, mandorle, verdura a foglia verde), vitamina A e beta carotene (presenti nelle carote, peperoni, meloni), Selenio (potente antiossidante presente in alimenti come le noci del Brasile, tonno pinna gialla, latticini, uova, prosciutto crudo). Per prevenire l'insorgenza dei brufoli è dunque importante:

  • Mantenere una buona igiene della pelle, pulendo la pelle regolarmente con un detergente delicato.
  • Evitare di toccare la pelle troppo spesso con le mani, poiché questo gesto può trasferire batteri sulla pelle.
  • Utilizzare prodotti per la pelle non comedogenici e adatti al proprio tipo di pelle.
  • Seguire una dieta equilibrata e bere molta acqua per mantenere la pelle idratata.

Come si curano i brufoli?

I brufoli devono essere trattati utilizzando i prodotti adeguati, a seconda dell'intensità con cui si manifesta il problema. In generale vanno utilizzati prodotti topici per ridurre il processo infiammatorio e detergere in maniera delicata la pelle. In caso di acne moderata o grave il dermatologo può prescrivere antibiotici da utilizzare localmente o anche per via sistemica o eventualmente valutare terapie ormonali.

In generale quindi si possono utilizzare:

  • Prodotti topici: esistono diversi prodotti topici che possono essere utilizzati per curare i brufoli, come creme a base di perossido di benzoile, retinoidi e acido salicilico.
  • Antibiotici: in alcuni casi, i brufoli possono essere causati da batteri, quindi il medico può prescrivere degli antibiotici per combattere l'infezione.
  • Terapie ormonali: se i brufoli sono causati da problemi ormonali, il medico può prescrivere una terapia ormonale per regolare i livelli ormonali.

Farmaci da banco per la cura dei brufoli:

Quali sono i consigli del farmacista per contrastare i brufoli?

Seguire una dieta equilibrata e usare prodotti dermocosmetici specificamente formulati per la pelle a tendenza acneica è di fondamentale importanza per evitare l'insorgenza dei brufoli. È importante quindi:

  • Utilizzare prodotti per la pelle a base di acqua, invece che di olio, per evitare di ostruire i pori.
  • Utilizzare prodotti per la pelle non comedogenici, ovvero che non causano la formazione di brufoli.
  • Utilizzare un detergente delicato per pulire la pelle, evitando di strofinare troppo forte. Utilizzare creme specifiche come: Acnestil Rilastil, Sebiaclear Active Gel, Avene Cleanance).
  • Non schiacciare i brufoli, poiché questo può causare infezioni e cicatrici.
  • Non esporsi al sole senza protezione solare
  • Assumere integratori: alcuni integratori, come quelli a base di vitamina A, vitamina E e vitamina C, possono aiutare a migliorare la salute della pelle e combattere i brufoli.
  • Utilizzo di luce LED: stimola i meccanismi di autoriparazione della pelle, riduce l'infiammazione, ha effetto antibatterico (luce blu).

È importante notare che alcuni di questi prodotti possono causare effetti collaterali o non essere adatti a tutti i tipi di pelle, quindi è sempre meglio parlare con il proprio medico o farmacista prima di utilizzarli. Inoltre, è importante seguire le istruzioni per l'uso e non esagerare con l'utilizzo di questi prodotti per evitare irritazioni o reazioni allergiche.

In conclusione, i brufoli possono essere un problema fastidioso per molte persone, ma esistono diverse strategie per combattere e prevenire la loro comparsa. È importante capire le cause e parlarne con il proprio medico o farmacista per trovare il trattamento più adatto.